Politecnico. Presidente: laurea ingegneria biomedica e medicina ci proietta nel futuro, con autonomia aumenteremo medici

    4
    Visualizzazioni

    (LNews – Milano) “Ancora una volta il Politecnico di Milano ha fatto la scelta giusta, una scelta coraggiosa che guarda al futuro”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia intervenendo, insieme al sottosegretario con delega alle Relazioni internazionali, alla conferenza stampa di presentazione di ‘Medtec’, laurea congiunta in ingegneria biomedica e medicina del Politecnico di Milano e di Humanitas University.

    “Attraverso questo nuovo percorso – ha proseguito il governatore – si conferma la capacità, da parte del Politecnico di Milano e di chi crede in questo progetto, di pensare al futuro con grande lungimiranza, puntando sulle specificità delle conoscenze e affrontando le problematiche in maniera multidisciplinare”. Guardando più in generale al mondo della sanità e alla carenza di medici con cui deve fare i conti l’intero Paese, il presidente della Regione ha confermato che “anche la Lombardia ha assolutamente bisogno di medici, un obiettivo che può essere raggiunto attraverso l’allentamento dei vincoli che attualmente regolano l’accesso alla professione”.

    AUTONOMIA AIUTERÀ A COLMARE GRAVI CARENZE DI PERSONALE E STRUTTURE – “In tal senso – ha aggiunto – sono convinto che il raggiungimento dell’Autonomia aiuterebbe a colmare queste gravi carenze riguardanti sia le strutture ospedaliere, sia i medici di base”. Il governatore ha poi evidenziato come la “Lombardia continua a puntare sulla ricerca, perchè solo con la ricerca si può competere con i più importanti Paesi mondiali. Questo nuovo corso di laurea saprà coniugare il valore della scienza al rapporto umano, al sapersi rapportare con gli altri, elemento fondamentale nel settore della medicina. Saluto dunque, con grande soddisfazione, la nascita di un ulteriore punto di riferimento scientifico che la Lombardia metterà a disposizione dei propri cittadini e, come sempre, di quelli del resto d’Italia”.

    SOTTOSEGRETARIO, COMPLIMENTI ALLA VISIONE DI CHI HA SCELTO QUESTI TEMI, SONO QUELLI DELLA NOSTRA PRESIDENZA 4 MOTORI – Il sottosegretario ha poi evidenziato come i temi attorno ai quali si svilupperà la nuova laurea sono gli stessi scelti dalla Lombardia per la presidenza 2019 dei ‘4 Motori d’Europa’. Vale a dire la Medicina personalizzata, le politiche e gli strumenti predittivi per l’efficienza dell’azione di governo, le filiere produttive eco-innovative e la manifattura 4.0 e le professioni del futuro dove l’innovazione sta nella formazione. Senza dimenticare ovviamente le enormi possibilità che offrono i big data. “Anche questo aspetto – ha concluso il sottosegretario – conferma quanto siamo stati lungimiranti nel proporre alle Regioni partner il nostro programma per la presidenza. Voglio dunque rivolgere tanti complimenti agli uffici per la grande visione che hanno avuto nell’organizzare la nostra annualità di presidenza”.

     

    Leggi l’articolo completo al seguente link:
    http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/lombardia-notizie/DettaglioNews/2019/06-giugno/3-9/ingegneria-biomedica/ingegneria-biomedica