Treni, assessore Trasporti: risultati positivi da cambio orario, servizio più affidabile e puntualità all’83%

    4
    Visualizzazioni

    (LNews – Milano) Gli interventi attuati con il cambio orario invernale hanno determinato un miglioramento del servizio ferroviario regionale. E’ quanto emerge dai dati resi noti durante il Tavolo territoriale con i comitati dei pendolari e gli enti interessati dal servizio, coordinato dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile.

    DATI CERTIFICANO MIGLIORAMENTO DEL SERVIZIO, PUNTUALITÀ ALL’83% – “I numeri ufficiali, in seguito agli interventi che abbiamo messo in campo, – ha spiegato l’assessore – certificano che le soppressioni sono sensibilmente diminuite e la puntualità è aumentata. Nella fase pre orario invernale (periodo dal 1 ottobre 2018 al 8 dicembre 2018) l’indice di puntualità era del 75%, mentre nella fase post orario invernale (periodo dal 10 dicembre 2018 al 24 maggio 2019) si attesta all’83%. E Le soppressioni, nello stesso periodo, calano dal 5,8 all’1,8% (di cui lo 0,6% di responsabilità a Trenord). Questo non significa che tutto vada bene, permangono criticità e c’è ancora molto lavoro da fare, ma siamo riusciti a superare la fase di emergenza e innescare un trend positivo”.

    GRADUALE RIPRISTINO DELLE CORSE SOSTITUITE CON BUS – “In giunta – ha proseguito – abbiamo approvato una delibera che sancisce il ripristino progressivo dei servizi ferroviari temporaneamente sostituiti con bus. Questo avverrà gradualmente a partire dal 1 settembre, avendo superato la criticità della carenza di personale e compatibilmente con la disponibilità di nuovo materiale rotabile, senza dimenticare che anche le condizioni dell’infrastruttura incidono da questo punto di vista”.

    RINNOVO DELLA FLOTTA CON 176 NUOVI TRENI – “Gli sforzi della Regione Lombardia per offrire un servizio di qualità – ha concluso – sono molteplici. Uno su tutti l’investimento per 176 treni nuovi, 15 dei quali sono stati acquistati a metà maggio. Un’operazione che ci consente, con la collaborazione di Trenitalia, di anticipare la fornitura dei primi convogli da maggio 2020 a novembre 2019. L’arrivo dei nuovi treni consentirà appunto, con gradualità, il ripristino delle corse sostituite con bus. A questo si aggiungerà il lavoro sulle infrastrutture con il piano per la Lombardia di Rfi che abbiamo chiesto e ottenuto: insieme proseguiamo sulla strada del miglioramento del trasporto su ferro nella nostra Regione”.

    PUNTUALITA’ – I dati ufficiali e certificati confermano che la puntualità continua a migliorare: Sulla S9 (Saronno-Seregno-Milano-Albairate) è passata dal 68% all’87%, sulla Milano-Mantova dal 70% all’85%, sulla S13 (Milano Bovisa – Pavia) dall’81% all’87%, sulla S8 (Lecco-Carnate-Milano) dal 63% al 77%, sulla Milano-Pavia-Stradella dal 59% al 78% e sulla Brescia-Cremona dal 65% al 89%.

     

    Leggi l’articolo completo al seguente link:
    http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/lombardia-notizie/DettaglioNews/2019/06-giugno/3-9/cambio-orario-ok/cambio-orario-ok