Spreco alimentare. Assessore: 560.000 euro per contrastare fenomeno e garantire cibo a chi ne ha bisogno

    8
    Visualizzazioni

    (LNews – Milano) La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell’assessore alle Politiche sociali abitative e Disabilità, di concerto con l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, ha incrementato di 557.000 euro le risorse contro lo spreco alimentare per l’annualità 2019/2020 che, in questo modo, ammontano a un totale 2.560.000 euro.

    I PROGETTI AMMESSI – I soggetti destinatari dei contributi sono i dieci enti non profit che si occupano di raccolta e distribuzione di prodotti alimentari e che sono già stati ammessi al finanziamento. Di seguito i progetti ammessi, suddivisi per provincia, numero di ricezione, denominazione dell’ente capofila, città, livello (1°, 2° o 3°) e titolo.

    BERGAMO
    – 1. ‘Mt 25 onlus’ organizzazione di volontariato, Bergamo, 1°, ‘Da spreco a risorsa’;

    BRESCIA
    – 2. ‘Maremosso’ organizzazione di volontariato, Brescia; 2°; Più uguale meno (+ cibo di qualita’) = (- poverta’ alimentare);
    – 3. ‘Tempo libero, società’ cooperativa sociale onlus, Brescia, 1°, ‘Ri.colt.o (Riutilizzare coltivare e orientare)’;

    COMO
    – 4. ‘Banco di solidarietà di Como’ onlus, Como, 1°, ‘Non di solo pane 2.0’; LODI
    – 5. Associazione Progetto insieme, Lodi, 2°, ‘Fame di diritti’;

    MONZA BRIANZA
    – 6. Associazione ‘Banco alimentare della Lombardia Danilo Fossati’ onlus, Muggiò, 3°, ‘D.a.r.e. C.i.b.o. in tutta la Lombardia (Donare alimenti recuperando eccedenze, consolidare interventi per bisognosi ovunque in Lombardia)’;
    – 7. Associazione Casa del volontariato, Monza, 1°, ‘Pane e rose 2019-20’;

    MILANO
    – 8. Fondazione Progetto Arca onlus, Milano, 1°, ‘Aggiungi un posto a tavola’;
    – 9. Fondazione Caritas ambrosiana onlus, Milano, 3°, ‘Voi stessi date loro da mangiare’;

    VARESE
    – 10. Associazione Banco di solidarietà alimentare Nonsolopane, Varese, 1°, MENSAna ‘Nutrirsi bene.Aiutarsi meglio’.

    INTERESSE REGIONALE SVILUPPARE SISTEMA – “La proposta – ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali abitative e Disabilità – risponde all’interesse regionale di sostenere e sviluppare un sistema radicato di raccolta e distribuzione delle derrate alimentari, con particolare attenzione alla capillarità delle attività e alla diffusione delle esperienze su tutto il territorio lombardo”.

    SOLIDARIETÀ SOCIALE – “L’obiettivo – ha aggiunto l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi – è consentire la piena realizzazione sul territorio delle attività di raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari ai fini della solidarietà sociale”. LA CONVENZIONE – La nuova convenzione approvata illustra obblighi, responsabilità, modalità d’intervento e compiti dell’ente non profit che parteciperà al Piano di azione 2019-2020 sul recupero e la distribuzione dei prodotti alimentari. Regolarizza e tratta costi e modalità di erogazione, ma anche di obblighi, responsabilità e compiti della Regione.

     

    Leggi l’articolo completo al seguente link:
    http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/lombardia-notizie/DettaglioNews/2019/05-maggio/27-31/spreco-alimentare-garantire-cibo/spreco-alimentare-garantire-cibo