Rosa Camuna 2019, premiati in Regione i lombardi meritevoli

    5
    Visualizzazioni

    (Lnews – Milano) Sono stati premiati oggi nell’ambito della cerimonia per la ‘Festa della Lombardia’ i lombardi che si sono distinti per l’impegno, l’operosità, la creatività, il coraggio, la generosità e l’ingegno, contribuendo allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia.

    PREMIATI ILLUSTRI – Hanno ricevuto il ‘Premio Rosa Camuna 2019’ la ricercatrice Maria Cristina Alberini, l’astronauta Paolo Angelo Nespoli, la sciatrice Sofia Goggia e il fotografo giornalista Gabriele Micalizzi. Un Premio Rosa Camuna alla memoria verrà conferito al dirigente sportivo Arduino Francescucci, a ritirarlo la figlia Elisabetta.

    FESTA LOMBARDIA E’ FESTA DEI LOMBARDI – “La Festa della Lombardia è la festa dei Lombardi – ha detto il presidente della Regione nel corso della cerimonia di consegna delle onorificenze -, oggi abbiamo premiato questi nostri cittadini che hanno saputo esprimersi nel mondo e contribuire, attraverso le loro competenze e la loro determinazione, a fare grande la nostra regione”.

    I PREMI SPECIALI DEL PRESIDENTE – I Premi Speciali del Presidente sono stati invece assegnati all’imprenditore e presidente dell’Hangar Bicocca Marco Tronchetti Provera e al celebre chef Carlo Cracco, mentre il ‘Premio Lombardia Montagna’ è andato all’alpinista Marco Confortola. Sono stati inoltre assegnati i premi ‘Responsabilità civile e sociale’ a Tina Monaco, che ha saputo usare il teatro e la didattica per rigenerare luoghi complessi e situazioni sociali difficili; al presidente del ‘Comitato Amici del Trivulzio Onlus’, Marco Zanobio; al conduttore televisivo Max Laudadio per la ‘Associazione ON’ .

    MENZIONI A CITTADINI E ISTITUZIONI MERITEVOLI – Sono stati poi insigniti delle ‘Menzioni Speciali’ i cittadini, le istituzioni e le associazioni della Lombardia, a cui la Regione ha conferito il proprio prestigioso riconoscimento ai meriti. Nel dettaglio e suddivisi per provincia:

    PER LA PROVINCIA DI PAVIA – All’Associazione Albero Fiorito Onlus per l’impegno profuso nell’assistenza alle famiglie in difficoltà economiche residenti nel territorio della Val Staffora e dell’Oltrepo Pavese.

    PER LA PROVINCIA DI BRESCIA – Ad Alessandro Rambaldini, per i numerosi successi sportivi, tra i quali il titolo 2018 di Campione lunga distanza raggiunto nella Corsa in Montagna e all’Associazione Educazione alla Salute Attiva nella cura del tumore al seno (ESA) per l’impegno profuso in progetti di sensibilizzazione e prevenzione.

    PER LA PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA – Al Gruppo Sportivo Disabili di Limbiate per i 30 anni di attività dedicata all’educazione e formazione dei ragazzi nell’atletica leggera e nel basket.

    PER LA PRVINCIA DI VARESE – Alla Stazione dei Carabinieri ‘Runo Dumenza’, per l’impegno dedicato al soccorso quotidiano e nell’assistenza ai cittadini dell’isolata frazione di Monteviasco, colpita da una frana nel 2018.

    PER LA PROVINCIA DI BERGAMO – All’Associazione Federica Albergoni onlus, per l’impegno nella prevenzione e cura della leucemia e la divulgazione della cultura della donazione.

    PER LA PROVINCIA DI MANTOVA – A Matteo Franzoni per l’impegno civile a difesa della legalità e della trasparenza, dimostrato a seguito di estorsioni e vessazioni.

    PER LA PROVINCIA DI MILANO – Al Centro Clinico Nemo Fondazione Serena onlus, per il servizio di cure innovative alle persone affette da patologie neuromuscolari e a Grazia Vittadini, per aver contribuito alla crescita della Airbus, rendendola un’eccellenza mondiale nel settore degli aeromobili. Infine una Menzione alla Memoria è stata consegnata alla moglie di Umberto Zanetti che, con la sua poesia e il suo dialetto, ha portato avanti un prezioso lavoro di divulgazione del territorio bergamasco.

    Di seguito i 5 premiati e relative motivazioni nell’ambito del Premio Rosa Camuna in occasione de la ‘Festa della Lombardia’:

    1 – ARDUINO FRANCESCUCCI – Alla memoria. Per l’impegno e la passione con cui si è dedicato, per tutta la vita, alla storica Polisportiva di Fino Mornasco, contribuendo a divulgare i valori più autentici dello sport. All’attività di dirigente sportivo ha unito una grande passione per gli studi storici e l’impegno a favore degli ammalati: un esempio straordinario di uomo, dentro e fuori il campo sportivo.

    2 – PAOLO ANGELO NESPOLI – Per aver rappresentato con orgoglio la Regione Lombardia e l’Italia nelle tre missioni spaziali internazionali (STS-120 nel 2007, ISS-26/27 nel 2011 e ISS-52/53 nel 2017), durante le quali ha trascorso 313 giorni nello spazio (record italiano di permanenza nello spazio). Appassionato ricercatore ed abile comunicatore, ha saputo raccontare con semplicità e competenza il mondo dell’astronomia, coinvolgendo anche i più giovani a cui insegna che “le stelle non sono poi così lontane”.

    3 – MARIA CRISTINA ALBERINI – Per il suo impegno medico e scientifico riconosciuto a livello internazionale. Dagli anni ’90 si è dedicata agli studi sulla memoria: a lei si deve la ricerca sull’Ormone IGF-II, che ha aperto nuove prospettive per il contrasto al decadimento della memoria nei pazienti con disturbi cognitivi.

    4 – SOFIA GOGGIA – Per i tantissimi e prestigiosi successi sportivi conseguiti sin dalla più giovane età: dalle vittorie ottenute nella Squadra Azzurra alla Medaglia d’Oro nella Discesa libera dei XXIII Giochi Olimpici invernali di Pyeongchang e la Coppa del Mondo di discesa libera. Un esempio di carattere, tenacia e forza di volontà: autentico modello per gli sportivi di ogni età.

    5 – GABRIELE MICALIZZI – Per aver rappresentato, con il suo lavoro di fotografo e giornalista, il senso più profondo ed estremo della professione. A rischio della propria vita, ha documentato i più tragici scenari di guerra con realismo e senza filtri, senza dimenticare l’umanità oltre l’obiettivo.

    PREMI SPECIALI – Di seguito i 2 lombardi insigniti, e breve nota biografica del Premio Speciale, su proposta del presidente Fontana:

    1. MARCO TRONCHETTI PROVERA – Milanese, classe 1948 è un imprenditore e dirigente d’azienda italiano. Dal 1992 è amministratore delegato del gruppo Pirelli, del quale è stato presidente dal 1996 al 20 ottobre 2015, data in cui ne è diventato vicepresidente esecutivo. Dal 2001 al 2006 è stato presidente di Telecom Italia.

    2.CARLO CRACCO – Vicentino classe 1965, chef e personaggio televisivo. Diplomato all’istituto Alberghiero Artusi di Recoaro nel 1986, fa il grande salto di qualità: a Milano, con Gualtiero Marchesi ottiene le due stelle Michelin. Da qui grandi nomi si accostano al suo come Alain Ducasse, Enoteca Pinchiorri e di nuovo, Gualtiero Marchesi.

    PREMI RESPONSABILITÀ SOCIALE – Di seguito i tre premi Responsabilità sociale:

    1. MARCO ZANOBIO (AMICI DEL TRIVULZIO) – Presidente del Pio Albergo Trivulzio di Milano.

    2. MAX LAUDADIO – Pistoiese, classe 1971 è un conduttore televisivo, attore teatrale e conduttore radiofonico italiano, noto per essere un inviato del tg satirico Striscia la notizia.

    3. MARIA CONCETTA MONACO – Da sempre impegnata nel sociale con la sua associazione “Coltivare la città” in prima linea per la riqualificazione delle periferie.

    Di seguito il Premio Lombardia Montagna conferito a Marco Confortola:

    1. MARCO CONFORTOLA – Nato nel 1971 a Valfurva, è uno dei più noti alpinisti italiani. Celebri le sue spedizioni sull’Everest e sul K2.

    Di seguito le dieci ‘Menzioni’, suddivise per Province, assegnate a cittadini e associazioni che si sono distinti per l’impegno, l’operosità, la creatività, il coraggio, la generosità e l’ingegno, contribuendo allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia, in occasione del Premio Rosa Camuna, nell’ambito della cerimonia per la ‘Festa della Lombardia’ e le relative motivazioni.

    CITTA’ METROPOLITANA DI MILANO – Al Centro Clinico Nemo Fondazione Serena onlus per il servizio di cure innovative alle persone affette da patologie neuromuscolari; a Grazia Vittadini, per aver contribuito alla crescita della Airbus, rendendola un’eccellenza mondiale nel settore degli aeromobili.

    PROVINCIA DI BERGAMO – All’Associazione Federica Albergoni onlus per l’impegno nella prevenzione e cura della leucemia e la divulgazione della cultura della donazione. Una Menzione alla Memoria è stata dedicata a Umberto Zanetti che con la sua poesia, la sua prosa e il suo dialetto ha fatto conoscere e amare Bergamo, la sua città, contribuendo con il suo instancabile e appassionato lavoro alla divulgazione e alla conoscenza delle eccellenze del territorio bergamasco.

    PROVINCIA DI BRESCIA – Ad Alessandro Rambaldini per i numerosi successi sportivi, tra i quali il titolo 2018 di Campione lunga distanza raggiunto nella Corsa in Montagna; all’Associazione Educazione alla salute attiva nella cura del tumore al seno (ESA) per l’impegno profuso in progetti di sensibilizzazione e prevenzione.

    PROVINCIA DI MANTOVA – A Matteo Franzoni per l’impegno civile a difesa della legalità e della trasparenza, dimostrato a seguito di estorsioni e vessazioni.

    PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA – Al Gruppo sportivo disabili di Limbiate per i 30 anni di attività dedicata all’educazione e formazione dei ragazzi nell’atletica leggera e nel basket.

    PROVINCIA DI PAVIA – All’Associazione Albero Fiorito onlus per l’impegno profuso nell’assistenza alle famiglie in difficoltà economiche residenti nel territorio della Val Staffora e dell’Oltrepò Pavese.

    PROVINCIA DI VARESE – Alla Stazione dei Carabinieri ‘Runo Demenza’ per l’impegno dedicato al soccorso quotidiano e nell’assistenza ai cittadini dell’isolata frazione di Monteviasco, colpita da una frana nel 2018.

     

    Leggi l’articolo completo al seguente link:
    http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/lombardia-notizie/DettaglioNews/2019/05-maggio/27-31/rosa-camuna-2019/rosa-camuna-2019