G7 Salute, il ministro Grillo a Parigi per equità cure e trasparenza dei farmaci

    1
    Visualizzazioni

    Il ministro della Salute Giulia Grillo ha partecipato in rappresentanza dell’Italia al G7 della Salute della Presidenza francese. I ministri della Salute dei 7 “Grandi” Paesi – Francia, Germania, Giappone, Italia, Regno Unito, Stati Uniti, Canada insieme all’Unione Europea come membro non enumerato, si sono confrontati a Parigi per due giorni su tre obiettivi non più rinviabili:

    • riduzione delle iniquità attraverso il potenziamento delle cure primarie
    • mobilitazione per l’eliminazione entro il 2030 di Aids, tubercolosi e malaria
    • una più efficace condivisione delle buone pratiche di salute.

    Ancora oggi oltre la metà della popolazione mondiale non ha alcun accesso ai servizi sanitari e dunque rafforzare le cure primarie è la risposta più importante per lottare contro le disuguaglianze di salute in tutto il mondo.

    La riunione ministeriale, guidata dal Ministro della solidarietà e della sanità francese, Agnès Buzyn, si è conclusa il 17 maggio.

    Gli impegni assunti al G7 salute saranno presentati al vertice dei capi di Stato di Biarritz dal 24 al 26 agosto. E saranno anche presi in considerazione durante altri eventi organizzati nel 2019:

    • l’Assemblea mondiale della sanità, prevista per il 20 maggio a Ginevra;
    • l’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 18 settembre a New York;
    • la Conferenza mondiale sul rifornimento dei fondi il 10 ottobre a Lione;
    • la riunione dei ministri della sanità del G20, prevista per il 19 e il 20 ottobre a Okayama.

    Piattaforma internet per lo scambio di buone pratiche e modelli organizzativi

    Una piattaforma internet per lo scambio di buone pratiche e modelli organizzativi comuni nel campo delle cure primarie. Questa una delle principali conclusioni del G7 Salute di Parigi. Soddisfazione è stata espressa dal ministro della Salute, Giulia Grillo, secondo la quale la piattaforma potrebbe “rivelarsi uno strumento utile se implementato in modo finalizzato per giungere ad obiettivi di salute comuni”.

    Incontro bilaterale con il Ministro tedesco

    Il ministro ha avuto inoltre un incontro bilaterale con il suo omologo tedesco Jens Spahn. ” Abbiamo parlato – ha detto – del prossimo Consiglio dei Ministri della salute UE che si terrà in Lussemburgo e della risoluzione all’OMS sulla trasparenza del prezzo dei farmaci”.

    Trasparenza del prezzo dei farmaci

    “Questo della trasparenza del prezzo dei farmaci – ha ribadito il ministro Grillo al termine del G7 – è un progetto a cui tengo tantissimo perché credo ci siano Paesi, come anche l’Italia, che abbiano in questo momento un potere negoziale molto basso nei confronti delle case farmaceutiche, che ovviamente hanno un mercato mondiale, dinamiche mondiali, e soprattutto ancora oggi non hanno reso pubblico il metodo con cui viene calcolato il costo del farmaco proposto”. Per il ministro, è tempo di “stabilire un equilibrio che consenta la sostenibilità dei servizi sanitari, altrimenti tutto quello che ci siamo detti oggi sull’universalismo delle cure primarie diventa pura utopia”.

     

    Leggi l’articolo completo al seguente link:
    http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=3745