Tumori, settimana della prevenzione LILT

    1
    Visualizzazioni

    Selvaggia Lucarelli con il Ministro Giulia Grillo

    “Dobbiamo fare un lavoro come comunità italiana e internazionale per ridurre il numero dei malati e quindi prevenire i fattori di rischio, uno su tutti il tabacco, la Lilt fa un lavoro di prevenzione importante. Sono contenta che ci sia una campagna contro le fake news sopratutto rivolta verso i giovani”.
    Così il ministro della Salute Giulia Grillo alla conferenza stampa di presentazione della campagna di sensibilizzazione per la 18esima edizione della Settimana nazionale per la prevenzione oncologica LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori che si è tenuta il 14 marzo presso l’Auditorium Cosimo Piccinno di Lungotevere ripa a Roma.

    L’iniziativa, nata per diffondere la cultura della prevenzione come metodo di vita e sensibilizzare sull’importanza dei corretti stili di vita per poter prevenire il cancro, ha il patrocinio del ministero della Salute, della Presidenza del Consiglio, di ANCI, FNOMCeO e CONI e partnership con Confcooperative.
    Quest’anno la settimama di prevenzione si svolgerà dal 16 al 24 marzo con una doppia missione: invitare la popolazione alla vita sana e alle visite di controllo e mettere in guardia dalle fake news in materia di prevenzione oncologica, in particolare per quanto riguarda l’alimentazione.
    Testimonial è la scrittrice e giornalista Selvaggia Lucarelli, anche lei, attraverso la LILT, invita tutti ad affidarsi solo alla vera prevenzione, come la dieta mediterranea, l’attività fisica regolare, i controlli medici, lo stop ad alcol e sigarette. L’hashtag della campagna è: #sceglilaprevenzione.

    Visite specialistiche di controllo nei centri Lilt

    Durante la  Settimana nazionale per la prevenzione oncologica sarà possibile effettuare, presso i quasi 400 centri prevenzione e le 106 sedi provinciali della LILT, visite specialistiche di controllo.
    Inoltre, in tutte le principali piazze delle città italiane, si troveranno i gazebo LILT dove i volontari forniranno consigli e informazioni sulle regole della prevenzione e dove sarà anche possibile trovare, con un contributo a sostegno delle attività promosse dalla LILT, una bottiglia di olio extravergine d’oliva italiano, alimento tipico della dieta mediterranea, amico della salute e simbolo storico della campagna di prevenzione.

    La serie A di calcio scende in campo per la campagna

    Anche il campionato di calcio di serie A scende in campo per sostenere la campagna della LILT: in occasione dell’ottava giornata di ritorno di campionato, 8,9,10 e 11 marzo l’iniziativa è stata presentata con l’esposizione negli stadi di uno striscione al centro del campo prima dell’inizio delle partite e attraverso la lettura di un breve messaggio da parte dello speaker dello stadio.
    La campagna è stata supportata anche dalla Federazione Italiana Arbitri AIA e ha ottenuto il patrocinio dell’Associazione Nazionale Allenatori.

     

    Leggi l’articolo completo al seguente link:
    http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=3672